Lettera aperta da Amici di Sardegna

tuvixedduL’Associazione Amici di Sardegna, per bocca del suo presidente ci segnala un fatto abbastanza grave: “Breve storia di una spiacevole vicenda verificatasi presso la necropoli di Tuvixeddu nel corso di una visita guidata per le Notti colorate 2018, così come da calendario ufficiale del Comune. Con la presente segnalo che nella serata di sabato 7 luglio avevo organizzato alcune visite guidate in loco per conto di Amici di Sardegna così come stabilito con il Comune di Cagliari per la manifestazione Notti colorate e nel corso di una di queste sono stato fermato dal Custode del Parco perché, a suo dire, non ero autorizzato perchè il Comune di Cagliari non avrebbe segnalato l’iniziativa alla cooperativa che gestisce il sito di Tuvixeddu. Infatti il Capocantiere ha telefonato al custode per ordinargli di farci sospendere le visite. Peraltro di quale autorizzazione si parla posto che l’evento era stato inserito dal Comune di Cagliari nella programmazione di Notti colorate e lo scrivente è in possesso di patentino di Guida Turistica. Inoltre il parco è aperto al pubblico e non si comprende il motivo di questo assurdo atteggiamento. In ogni caso dopo aver parlato telefonicamente con il direttore del cantiere del parco ed avergli manifestato meraviglia e stupore per tale incresciosa situazione ho deciso di restare, nonostante il perentorio invito ad andare via, e di proseguire le attività previste così come da programma. Si gradirebbe sapere qualcosa in merito anche perché non basta riempirsi la bocca con accattivanti proclami e dire che Cagliari è una meta turistica. Occorre evitare che si verifichino questi incresciosi malintesi che, peraltro, non sono sporadici specie a Tuvixeddu e che non danno di certo una bella luce, neppure tanto colorata, ne al Comune e tanto meno agli stessi organizzatori. Confidando in un positivo riscontro si ringrazia porgendo cordiali saluti Roberto Copparoni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here