Golfo Aranci: sequestrati ombrelloni, lettini, canoe e tavole da surf lasciati in spiaggia durante la notte

Blitz notturno della Guardia Costiera e Polizia locale di Golfo Aranci.

guardia costieraQuesta notte, nell’ambito di una operazione congiunta tra Guardia Costiera e Polizia Locale di Golfo Aranci si è provveduto al sequestro amministrativo di un ingente quantitativo di attrezzature da spiaggia tra le quali ombrelloni e lettini indebitamente posizionati sull’arenile nel periodo dal tramonto all’alba in violazione della vigente ordinanza balneare della Regione Sardegna. Sono state sequestrate anche quattro canoe e tre tavole da surf e per questa operazione si è reso necessario l’utilizzo di un camion apposito fornito dalla Polizia Locale.

A nulla erano servite le raccomandazioni degli uomini e donne della Guardia Costiera guidati dal Comandante Paolo PISANO, coordinati dal Direttore Marittimo Capitano di Vascello Maurizio TROGU, a non lasciare materiale incustodito sulla spiaggia libera per “occupare” il posto migliore in riva al mare, questa pessima abitudine degli abusivi non accenna a diminuire. 

Gli eventuali proprietari che volessero recuperare le attrezzature balneari potranno procedere al ritiro presso l’Ufficio Circondariale Marittimo di Golfo Aranci. Prima però, dovranno pagare una sanzione amministrativa prevista dal Codice della Navigazione. 

Continuerà anche nei prossimi giorni l’attività di vigilanza delle Unità della Guardia Costiera e delle altre forze al fine di garantire la sicurezza delle spiagge ed in mare su tutto il litorale di competenza per un corretto uso del pubblico demanio marittimo. 

PER EMERGENZE IN MARE, NON PERDETE TEMPO: CONTATTATE IL NUMERO 1530, ATTIVO SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE 24 ORE SU 24. LA GUARDIA COSTIERA È CON VOI!