Quest’estate viaggiare con Moby e Tirrenia fa bene in ogni senso

L’aggettivo “buono” a bordo delle navi di Moby e Tirrenia va inteso in un duplice senso. Ciò che si mangia è buono per il palato, ma anche per la salute.

Se i menù dei ristoranti e self-service di bordo si sono meritati il plauso di critici gastronomici e chef stellati, registrando un gradimento sempre maggiore fra i viaggiatori a bordo, la ristorazione è quest’anno ancor più caratterizzata da requisiti di qualità assoluta dei prodotti, in grado di passare l’esame anche dei passeggeri più esigenti sul versante salutista.

Grazie alla collaborazione sempre più stretta fra il Gruppo Onorato Armatori e Ligabue, società leader nel settore, i bar e i menù prevedono le spremute di frutta fresca, con arance che vengono acquistate quotidianamente per tutte le navi.

advertisement

Allo stesso modo, ai viaggiatori viene proposto sempre un assortimento di frutta freschissima, approvvigionata direttamente nei porti di attracco: kiwi, mele, pere, banane, due tipi di meloni, angurie e tutta la frutta di stagione che viene proposta sia intera, sia in freschissime insalate e macedonie di frutta adatte anche agli appassionati dei menù ipocalorici. Insomma, la parola d’ordine è “stagionalità”, con prodotti sempre freschissimi.

Moby, Tirrenia e Ligabue pensano anche ai celiaci, con un ricco assortimento di prodotti senza glutine a bordo: dal gelato ai wafer, dai fusilli ai tramezzini, tutti rigorosamente gluten free e adatti a ogni esigenza alimentare.

E, sempre in tema di eccellenze alimentari, viene riproposto il tradizionale e pregiatissimo assortimento di prodotti sardi a bordo. Dal self-service al ristorante, i menù Tirrenia prevedono una molteplicità di prodotti tipici, rappresentativi della cultura gastronomica della Sardegna: formati di pasta tradizionali tra cui maccarrones de busa, malloreddus, fregola, culurgiones ogliastrini, salumi e formaggi sardi, pane carasau, seadas di formaggio al miele, vini di prestigiose cantine sarde e birra sarda Ichnusa.

Numerosi anche gli articoli sardi in vendita presso i negozi di bordo: oggettistica, bigiotteria, profumeria e cosmesi e accessori.
In particolare, con l’obiettivo di promuovere le eccellenze territoriali sarde, lo shop del Moby Dada è stato allestito con prodotti rappresentativi delle principali filiere produttive dell’Isola, dall’artigianato locale alle tipicità gastronomiche.

E non ci si ferma alla Sardegna.
Moby, Tirrenia e il loro partner nella ristorazione Ligabue, con cui si è consolidato anno dopo anno un rapporto di fiducia e di collaborazione sempre più stretto, hanno griffato ulteriori particolari che danno il senso di una scelta: per le rotte da Genova, Livorno e Nizza per Bastia e la Corsica, ad esempio, è disponibile un prelibato assortimento di vini corsi e sono a bordo anche le due più apprezzate birre dell’isola francese, la Pietra e la Colomba.

Con il gruppo Onorato Armatori, l’eccellenza è sempre protagonista, of course. E, nell’occasione, con Kiss, Zazà e Vincent, anche of Corse.

1 commento

  1. i ristoranti a gestione Ligabue sulle navi Tirrenia sono vergognosi, il cibo e’ uno schifo, primi scotti, verdure cotte che sembrano morte da giorni, carne e pesce di straultima qualita’ e cucinati male.
    il tutto tiepido !. il tutto carissimo !
    ma come: e’ questo l’italian style ? questo e’ il benvenuto in sardegna ?
    tanta retorica e poi ecco qua , uno schifo al risparmio, incapaci e peggio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here