Perdasdefogu. Coltivazione domestica di cannabis: 50enne denunciata dai carabinieri

 All’interno dell’orto della donna sono state  sequestrate circa 450 piantine di cannabis, alte 150 cm circa.

Articolata indagine dei Carabinieri della Stazione di Perdasdefogu che, nell’ambito delle attività predisposte e coordinate dal Comando Provinciale di Nuoro, hanno sequestrato una coltivazione di canapa indiana, deferendo in stato di libertà una signora di 50 anni del posto.

I Carabinieri della locale Stazione, grazie ad un’approfondita conoscenza del territorio, appresa la notizia, al fine di verificarne la veridicità e di concerto riscontrare gli elementi probanti di tale reato, avevano avviato mirati servizi, monitorando i luoghi frequentati dalla signora.

Gli oggettivi riscontri inducevano i militari ad effettuare una perquisizione domiciliare a carico della coltivatrice e all’interno del suo orto, sequestravano circa 450 piantine di cannabis, alte 150 cm circa. La signora spontaneamente riferiva ai Carabinieri operanti, di essere stata lei ad accudire e innaffiare le piantine e di aver acquistato gli sementi, tramite un sto on-line. Rimaneva così, sorpresa alla notizia che, le piantine venissero sradicate e sequestrate, ancora peggio che fosse denunciata alla competente Autorità Giudiziaria perché convinta ormai la coltivazione di tali piantine fosse oramai legale.

Alla luce del rinvenimento, delle evidenze emergenti dalla flagranza di reato, nonché da quanto emerso in sede dei consequenziali accertamenti qualitativi sulla droga sequestrata, per la 50enne è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lanusei, ritenuta responsabile del reato di “coltivazione si sostanze stupefacente”.