Ballottaggi, storica sconfitta Pd. Cadono le ‘rosse’ Siena, Pisa, Massa, Terni

BALLOTTAGGI, CLICCA QUI PER SEGUIRE LO SCRUTINIO IN TEMPO REALE

Ballottaggi. Addio alla Toscana rossa. Il risultato dei ballottaggi – in Toscana ma anche in Emilia – disegna un quadro agghiacciante per il Centrosinistra mentre la Lega mette a segno un altro successo. E’ il bilancio del secondo turno delle elezioni comunali.

advertisement

A Massa vince il leghista Francesco Persiani sul candidato del Pd Alessandro Volpi, che era il sindaco uscente. Il Centrodestra ha vinto anche a Pisa: il nuovo sindaco è Michele Conti, scelto da Lega e Fdi e sostenuto anche da Forza Italia. Sconfitta clamorosa per il Pd anche a Siena – la città del Monte dei Paschi – dove il primo cittadino uscente Valentini è stato sconfitto da Luigi De Mossi, del Centrodestra. A Imola exploit dei 5 Stelle: Manuela Sangiorgi batte Carmen Cappello del Centrosinistra in un Comune da sempre rosso. Il Centrodestra trionfa a Ivrea, la città dei Casaleggio, con Stefano Sertoli. Ivrea era un’altra storica roccaforte della sinistra.

Ad Avellino vittoria sorprendente dei 5 Stelle di Vincenzo Ciampi sul Centrosinistra che con Nello Pizza al primo turno aveva oltre il 49 per cento. A Terni lo scontro tra i due alleati di governo – Lega e 5 Stelle – vede vittorioso il Centrodestra: vince Leonardo Latini, esponente del Carroccio, con il 63 per cento dei voti; si ferma al 36 il grillino Thomas De Luca. A Viterbo il Centrodestra ha strappato il sindaco al Centrosinistra: eletto Giovanni Arena sostenuto da FI-FdI-Lega contro un candidato di liste civiche.

A Brindisi invece il Centrosinistra unito vince rispetto al Centrodestra. Ancona si sottrae al crollo del Pd: vince il Centrosinistra con Valeria Mancinelli su Stefano Tombolini. A Teramo vince il Centrosinistra. Successo per il Centrodestra a Sondrio e in un’altra ex roccaforte rossa, Cinisello Balsamo (Milano). A Imperia Claudio Scajola sindaco.

A Messina il candidato civico di area Udc batte nettamente il centrodestra, ribaltando il risultato del primo turno. A Ragusa – città che era amministrata dai grillini – il candidato 5 Stelle Antonio Tringali è stato battuto da Giuseppe Cassì, sostenuto da liste civiche e da Fdi.

Ma c’era un voto molto atteso anche a Roma, quello del III municipio e qui Giovanni Caudo del centrosinistra ha vinto sullo sfidante di Centrodestra, Francesco Maria Bova. I 5 Stelle non erano neppure arrivati al ballottaggio.

L’affluenza, infine: è stata del 47,61% luenza in 67 dei 75 comuni chiamati alle urne. Al primo turno era stata del 60,42%. Dunque il calo è stato di circa 13 punti percentuali. Il dato non tiene conto dei risultati della Sicilia e del III municipio della Capitale, gestiti direttamente dalla Regione e dal Comune di Roma.

Fonte: www.affaritaliani.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here