Rete Sarda Difesa sanità Pubblica. Dura risposta a Serra sulla questione Sanità Pubblica nell’Isola

Lettera di risposta da parte di Claudia Zuncheddu – portavoce Rete Sarda Difesa sanità Pubblica – alle dichiarazioni rilasciate dall’ On. Manuela Serra – Senatrice del M5S – in merito alla situazione della Sanità Pubblica in Sardegna. Di seguito il testo.

Lettera all’onorevole del M5S Manuela Serra

Siamo sconcertati per le sue dichiarazioni del 22 aprile, sul suo millantato impegno per la difesa della Sanità Pubblica in Sardegna.

Sanità PubblicaLa Rete Sarda Difesa Sanità Pubblica, da anni impegnata in una lunga lotta contro il depotenziamento e la chiusura degli ospedali dei nostri territori disagiati, nonché dei presidi ospedalieri delle città, a partire dai colossi cagliaritani al servizio di tutta l’Isola, dal Brotzu, al Microcitemico, al Binaghi, al Businco, al Marino, manifesta la propria incredulità di fronte al suo appropriarsi di una lotta, non avendola né fatta né sostenuta a suo tempo. Una lotta per la Sanità Pubblica di primaria importanza per noi sardi e che è ha visto totalmente assente il M5S ed i suoi esponenti compresi quelli del Parlamento italiano.

In questi anni sicuramente un vostro appoggio in Parlamento sarebbe stato utile ai sardi nella battaglia per la Sanità pubblica e per tutti i nostri diritti negati.

Purtroppo non basta la frettolosa lettura della ricca documentazione esistente, frutto di studi e di lotte dei nostri territori, per auto-legittimare il suo impegno a tutti sconosciuto.

On.e Serra, è per dovere di cronaca e per onestà rispetto ai cittadini, che la Rete Sarda ha preso atto della sua totale assenza dai temi di queste lotte, come cittadina e come esponente del M5S.

Sul Mater Olbia e le relazioni con il Qatar, sostenute da tutto il sistema politico sardo, è dal 2009 che personalmente prima nel Consiglio Regionale scorso e con la Rete Sarda Difesa Sanità Pubblica che conduciamo le nostre battaglie di opposizione a questo progetto in Sardegna.

Che si prenda consapevolezza di questi problemi, anche se in ritardo, ci fa solo piacere.

Prendiamo anche atto che lei in modo del tutto virtuale e alla vigilia delle imminenti elezioni Regionali, ha fatto propria la grande lotta sullo smantellamento della Sanità pubblica in Sardegna. Ci auguriamo che questo suo sostegno non sia strumentale come spesso avviene nella prassi della vecchia politica.

Sempre per onestà le chiediamo, al di là delle operazioni mediatiche, in questi anni dove fosse il M5S e quali siano state le sue azioni come cittadina sarda e senatrice.

In attesa del suo cortese riscontro.

Cordiali saluti

Claudia Zuncheddu – portavoce Rete Sarda Difesa sanità Pubblica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here