Sardegna: mercato immobili per l’impresa. I semestre 2017

    Sul segmento dei capannoni si registra una forte domanda in affitto per gli immobili posizionati sulla SS ex 131: qui si è insediato un centro commerciale importante, “La corte del sole”, e di conseguenza si registra una forte domanda di capannoni in cui allocare soprattutto attività commerciali all’ingrosso e al dettaglio. Molte di queste sono aperte da imprenditori cinesi.

    ImmobiliOltre alla SS ex 131 piacciono anche le zone di viale Elmas, viale Monastir, le zone di Casic Est e Casic Ovest nei pressi dell’aeroporto di Elmas e SS 130/131 dove si concentra la richiesta di capannoni che vanno da 800 a 1000 mq, con piazzale privato, area di carico scarico, parcheggio pubblico e ubicazione fronte strada. Lungo le statali SS 130 e 131 si concentrano attività di produzione e artigianato, nelle altre aree più vicine all’aeroporto i capannoni sono utilizzati come depositi o per attività di stoccaggio merci e spedizione. Negli ultimi tempi sono in aumento le aperture di concessionarie di auto. Nelle altre zone sono attivi carrozzieri, meccanici, gommisti o grossisti. I canoni di locazione in queste strade oscillano intorno a 72 € al mq annuo mentre i prezzi vanno da 300 a 800 € al mq. Da segnalare che lungo la SS131 sono stati realizzati nuovi capannoni il cui prezzo di vendita tocca al massimo 1500 € al mq e può essere affittato a 48-60 € al mq annuo.

    Abbastanza dinamico il settore commerciale nelle zone più centrali e con alto passaggio pedonale e maggiormente rallentato nelle strade più interne. Negli ultimi anni il centro storico di Cagliari è stato sottoposto ad interventi di riqualificazione e pedonalizzazione, che consente anche la possibilità di sfruttare gli spazi esterni. Questo ha comportato un maggiore appeal per la zona attirando in particolare imprenditori che desiderano aprire attività nel settore della ristorazione e della somministrazione a scapito della vendita di abbigliamento e di accessori che attualmente resta forte nella sola via Manno e in parte di Largo Carlo Felice. Le principali vie di passaggio sono via Manno, piazza Yenne, largo Carlo Felice, corso Vittorio Emanuele e via Roma. Qui si ricercano tagli da 70 a 200 mq possibilmente con canna fumaria, immobili molto difficili da trovare in centro e per cui si opta per le cappe con filtro a carboni attivi. Su via Manno si sono insediati numerosi brand di fascia medio-alta dell’abbigliamento oltre che alcune attività di somministrazione e di piccola ristorazione e diverse gioiellerie. Su questa via i canoni di locazione oscillano da 300 a 420 € al mq annuo ed i prezzi oscillano intorno a 4000 € al mq, che possono variare in base alla pezzatura, alla posizione e allo stato dell’immobile. Valori ben più alti si toccano su largo Carlo Felice dove si parla di prezzi intorno a 4500 € al mq e canoni di locazione intorno a 480- 600 € al mq annuo. Da segnalare la recente presenza del marchio spagnolo low cost  “Inside”, in continuo sviluppo anche su altre aree della Sardegna. Anche su piazza Yenne i canoni di locazione oscillano intorno ai 480-600 € al mq annuo  e prezzi di 4000 € al mq. Per i locali commerciali posizionati sul tratto iniziale di corso Vittorio Emanuele si parla di canoni di locazione da 300 a 420 € al mq annuo  e prezzi tra  3000 e  4000 € al mq. Altra zona d’appeal per chi desidera aprire attività nel settore della ristorazione è quella della Marina (via Barcellona, via Napoli, via Sardegna, piazza San Sepolcro, piazzetta Savoia ecc) grazie anche al forte passaggio determinato dall’arrivo dei turisti che utilizzano le navi da crociera che attraccano al porto di Cagliari. In questa zona, proprio per la presenza di questo tipo di target,  aprono anche negozi di vendita di prodotti dell’artigianato sardo e alimentari tipici. I canoni di locazione in quest’area  si aggirano intorno a 240 € al mq annuo mentre i prezzi sono di 2000-2500 € al mq. Altra zona interessante quella di via Roma, affacciata sul porto, e ricercata da coloro che intendono insediare attività ristorazione ed attività di rivendita di artigianato sardo. I canoni di locazione si aggirano intorno a 480-600 € al mq annuo. Sul segmento degli acquisti si muovono prevalentemente investitori alla ricerca di rendimenti annui lordi intorno all’ 8-10%. Da segnalare che in questa’area si sono realizzati anche acquisti di palazzine per l’apertura di strutture turistico ricettive (B&B ed alberghi).  

    Sul segmento degli uffici si registra un mercato attivo soprattutto sulla locazione, mentre ad acquistare sono in genere persone che ne cambiano la destinazione d’uso in residenziale. La domanda proviene da professionisti, avvocati, commercialisti, ingegneri e consulenti del lavoro per l’avviamento di studi professionali, ma anche web designer, programmatori informatici . Discreta la richiesta per uffici anche nel centro storico dove ci sono le sedi degli uffici della P.A., sebbene la zona risulti ancora penalizzata dalla scarsità di parcheggio e pertanto si punta ad immobili con posto auto di pertinenza. La tendenza è quella di ridurre gli spazi per contenere i costi anche se si ricercano comunque zone prestigiose per esigenze di rappresentanza e visibilità. Per essere appetibili sul mercato, inoltre, gli uffici devono essere dotati di cablaggio, impianto di climatizzazione, doppi servizi e parcheggi. Si chiedono tagli di 100-150 mq. Grazie alla vista sul mare e agli ottimi collegamenti con i mezzi pubblici, del Centro Storico piacciono soprattutto le zone vicine al Porto, via Roma, corso Vittorio Emanuele e piazza Yenne. Affittare un ufficio in queste aree della città comporta una spesa intorno a 120 € mq annuo, per l’acquisto invece le cifre sono comprese tra 2500 e 3000 € al mq (per tipologie in buono stato).

    advertisement

    Capannoni

    Sembra essere più dinamico rispetto ad un anno fa il mercato immobiliare degli immobili per l’impresa nella zona industriale di Selargius e Quartu S. Elena. La clientela è sempre più esigente perché mira ad avere spazi con un ottimo rapporto prezzo/qualità. La richiesta maggiore si concentra su tipologie comprese tra 250-400 mq, domandate da coloro che avviano attività di deposito e di artigianato. Si cercano tipologie alte almeno 5 metri e dotate di un spazio esterno di 500 mq. Le zone industriali di  Selargius e di  Quartu S. Elena hanno il vantaggio di sorgere rispettivamente nei pressi della SS 131 e della SS 554 e 125. I prezzi dei capannoni costruiti nei primi anni 2000 si aggirano intorno a 250-300 € al mq mentre i canoni di locazione sono di 60 € al mq annuo.

    Da segnalare che capannoni di ampia metratura, 2000-3000 mq, sono in costruzione nella zona industriale di Cagliari.

    Negozi

    Sul mercato dei locali commerciali si registra una buona domanda ad uso investimento: si investono piccoli capitali, intorno a 100 mila € in grado di garantire un rendimento annuo lordo intorno all’8-9%.Difficilmente si investe in immobili che hanno un rendimento inferiore al 6% annuo lordo. La domanda di negozi è molto alta a Quartu Sant’Elena e Pirri. Nel primo comune le arterie più richieste sono viale Marconi e viale Colombo mentre nella zona centrale di Pirri sono via Italia e via di Villasanta.  Si ricercano locali commerciali per avviare attività di ristorazione e, a seguire, attività di tipo ludico. I canoni di locazione si aggirano intorno a 120-132 € al mq annuo, mentre i prezzi sono di 1700-1800 € al mq. Nelle strade” non di passaggio”  i canoni di locazione si aggirano intorno a 72 € al mq annuo e qui si insediano prevalentemente attività artigianali o deposito.

    Uffici

    Prevale la domanda di affitto rispetto alla compravendita e si ricercano uffici in buono stato, dotati di 3 stanze (più eventualmente un’altra da usare come sala d’attesa), cablati, con  aria condizionata e muniti del certificato di agibilità. Selargius è il comune dove si realizza il maggior numero di transazioni e le strade principali sono via Istria, via Gallus, via Trieste e Borgata Santa Lucia, dove i canoni di affitto toccano 400 € al mese per soluzioni di 60 mq. La maggioranza è rappresentata da studi professionali oppure start up di aziende. In forte ridimensionamento la domanda di spazi da destinare a call center. I canoni di locazione sono rimasti abbastanza stabili e si aggirano intorno a 400 € al mese per immobili intorno a 60 mq.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here