Energie per L’Italia Stefano Parisi: in Sardegna appoggiamo la rivendicazione della Zona Franca.

Siamo solidali con la sindaca di Giave impegnandoci a sostenere le rivendicazioni per la difesa e tutela dei diritti di tutti i sardi.

Impegneremo le nostre strutture in Sardegna per approfondire la normativa. Governo regioonale e Presidente Pigliaru cmpletamente assenti sulla questione Zona Franca.

Zona Franca
Tore Piana

Questa Segreteria Regionale, in merito alla “Questione Zona Franca”, esprime la propria disponibilità a sostenerne i giusti principi contenuti nella rivendicazione e indirizzati verso la difesa e la tutela dei diritti di tutti i Sardi in materia fiscale e non solo. Impegneremo sin da ora le nostre strutture affinchè vengano avviati incontri chiarificatori su questo importante tema, da approfondire e chiarire ulteriormente, al fine di sensibilizzare il nostro corpo elettorale e per far si che alla “Questione Zona Franca” venga data concretezza.

Esprimiamo una valutazione positiva per la questione zona franca esprimendo solidarietà al Sindaco del Comune di Giave (segue telefonata) Maria Antonietta Uras che ha avuto il coraggio civico e politico di rilanciare, in termini globali, quest’importante tema che dovrà vedere tutte le forze politiche in campo assumere delle posizioni chiare di fronte agli elettori.

advertisement

Energie Per L’Italia Sardegna affronterà la questione Zona Franca Sardegna come una questione certamente da approfondire e da attuare nei confini previsti dalla normativa nazionale e comunitaria per garantire perequazione tra cittadini e imprese sarde che sostengono il gravoso onere costituito dai costi manifesti e occulti derivanti dall’insularità e quelli che questo peso non lo sostengono.

“La Sardegna, troppo spesso, è vista dal Governo Nazionale come terra di conquista, afferma Tore Piana, calpestando l’autonomia regionale, abbiamo la più alta percentuale di territori gravati da servitù militari, abbiamo quasi la totalità nelle carceri della Sardegna dei reclusi di mafia con il 41 Bis, vorrebbero utilizzare il territorio della Sardegna per lo stoccaggio delle scorie nucleari”. “Lo Stato – afferma Tore Piana – deve obbligatoriamente concedere alla Sardegna benefici fiscali e strutturali maggiori , come appunto la Zona Franca.

Da Oggi costituiremo un gruppo di lavoro all’interno del partito di Energie Per l’Italia che si occupi di sviluppare tutti gli approfondimenti necessari. Forte rammarico e delusione è stata espressa nei confronti del Presidente Pigliaru e della Giunta regionale per la totale assenza di rivendicazioni nei confronti del Governo Nazionale e della Unione Europea sulla questione Zona Franca.

Tore Piana

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here