Cabras. Weekend di fotografia per gli Igers sardi riuniti a Cabras per l’Instameet mondiale

Sarà un evento da non perdere per gli appassionati di fotografia, ma anche per gli amanti della natura, delle passeggiate, della cultura e dello stare insieme in allegria. L’occasione è di quelle che si faranno ricordare tra i tanti adepti di Instagram, famoso social network dedicato alla fotografia smatphone, ormai sempre più seguito e scaricato.

L’Instameet in programma il prossimo weekend sarà infatti il #wwim11, cioè l’incontro mondiale di Instagram, un evento che sarà celebrato in ogni angolo del pianeta, dovunque ci sia una comunità di utenti Igers, dei telefonini e una connessione per caricare le foto via web. In Sardegna sono diverse le community presenti, ben 5 gruppi con i loro rispettivi admin: la “madre” di tutti è igers_sardegna, che conta più di 12.000 seguaci, a seguire troviamo igers_cagliari, igers_sassari, igers_barbagia_ogliastra e gli ultimi nati di igersoristano. Tutti s’incontreranno nello splendido territorio di Cabras per conoscersi e vivere insieme un’esperienza unica, un “mini social tour tra cultura e avventura” che permetterà non solo di scattare meravigliose fotografie in uno dei paradisi naturalistici dell’isola, ma anche di conoscere personalmente chi solitamente si guarda attraverso uno schermo e si chiama tramite “nickname”.

Il programma di visite è davvero interessante e avvincente: si inizia sabato 21 marzo alle ore 10:30 di fronte all’antica chiesa paleocristiana di San Giovanni a Cabras. Dopo la visita si proseguirà verso la meravigliosa area archeologica di Tharros dove si potranno ammirare e fotografare le sue rovine affacciate sul mare, per poi continuare con una bella passeggiata lungo la suggestiva penisola del Sinis fino al promontorio di Capo San Marco. Non ci sono dubbi che ogni Igers presente andrà alla scoperta delle calette più nascoste e inaccessibili, quelle più belle e selvagge, dove ci si potrà anche fermare per mangiare qualcosa “al sacco”. La serata proseguirà quì, ammirando il tramonto vicino al faro.

Per chi volesse c’è anche la possibilità di dormire fuori, infatti l’elegante Albergo Diffuso AqueSinis di Cabras ha messo a disposizione le sue strutture con prezzi vantaggiosi e tariffe che partono da 37 euro a persona (info@aquaesinis.it).

Le sorprese non sono finite perchè anche domenica 22 c’è ancora tanto da fare e visitare. Si inizia in bellezza, alle  9.30, con la visita al Museo Civico di Cabras, dove si potranno ammirare le magnifiche e imponenti sculture nuragiche dei Guerrieri (o giganti) di Mont’e Prama. La giornata proseguirà con una passeggiata nella Laguna di Mistras, paradiso dei birdwatchers, dove con un pò di fortuna si potranno avvistare aironi, cavalieri d’Italia o i falchi di palude.

Per rifocillarsi gli Igers potranno partecipare ad un pranzo organizzato apposta per loro nel ristorante “Da Renzo” a Siamaggiore (OR), nella bassa valle del Tirso. Il menù, al prezzo speciale di 25 euro, comprende antipasto a base di crema di spigola con bottarga di Cabras grattuggiata, fregola con gamberi e carciofi, muggine con finocchietto selvatico, gelato di crema con sapa, vino bianco e rosso, caffè. Il ristorante “Da Renzo” ha inoltre pensato anche ad un menù per celiaci o vegetariani. Il saluto finale sarà un brindisi alla salute di tutti gli Igers del mondo e, come nella migliore tradizione sarda, saranno alzati al cielo bicchieri di ottima Vernaccia, offerta dalla Cantina Contini.

La partecipazione al #wwim11sardegna è completamente gratuita, per informazioni e per comunicare le adesioni all’evento (anche solo per uno dei due giorni) mandate una mail a igersardegna@gmail.com, indicando anche il nickname su Instagram.

Alice Secchi