L’ITALIA ha il NUOVO PRESIDENTE della REPUBBLICA

AUGURI PRESIDENTE

Finalmente il Quirinale ha il  Suo  nuovo inquilino.

Gli Italiani hanno il nuovo Presidente della Repubblica : Auguri Presidente Mattarella.

Le prime parole a caldo del Presidente sono rivolte al pensiero per gli Italiani più bisognosi, e per una situazione che effettivamente non accenna a migliorare.

Il clima dei veleni, a elezione avvenuta è quindi terminato ( o forse siamo solo all’inizio? ); Le forze politiche continuano ad affrontarsi sul ring della polemica, degli accordi non rispettati, di patti venuti meno, e tutto a spese degli Italiani, che incolpevoli di tale situazione fanno i conti con la quotidianità, e con i sacrifici necessari a sbarcare il mese, per garantire quel minimo di sostegno alle proprie famiglie.

E’ realmente difficile pensare che un Uomo, seppure della levatura morale del Presidente neo eletto, possa da solo sconfiggere uno stato di stagnazione totale, e privo delle più elementari regole di attenzione verso i problemi che stringono il Paese in una morsa letale; ma giusto per vedere il bicchiere mezzo pieno, a nessuno è vietato di  pensare  in maniera ottimistica, e per cui convincersi che il nostro neo eletto Presidente possa dare avvio a un nuovo percorso,  di cambiamento, di miglioramento, di crescita e di orgoglio nazionale, può essere la base sulla quale ricostruire delle nuove correnti di pensiero.

Le innovazioni sono sempre il frutto  dell’intuito, ma anche  del possesso di un grande buon senso, che prima o poi danno i frutti, e questo credo sia il vero sogno degli Italiani ( Coloro ai quali è andato il primo pensiero del Presidente Mattarella), il sogno di una Italia che cambi, ed esca finalmente fuori dal baratro nel quale la politica dell’ultimo corso ha trascinato il Paese.

Lo scenario Paese che si presenta al Presidente della Repubblica, non necessita di presentazioni, e per cui il lavoro che Lo attende non sarà certamente facile e/o privo di scogli, ma è anche saggio ricordare che la Sua lunga militanza politica ci si augura Gli consenta di stabilire al meglio le priorità sulle quali programmare le attività di ripresa, soprattutto al dialogo politico per il bene dell’Italia.

Sarebbe bello, da domani mattina in poi, poter iniziare un nuovo corso, ma soprattutto riacquistare seppure a piccolo passi, quella fiducia nelle Istituzioni, sulle quali oramai la maggior parte degli Italiani è in condizioni di  dubbia credibilità.

Ancora Auguri Signor Presidente, Voglia rappresentare al meglio le attese di milioni di Famiglie, che tutti i giorni si sacrificano per mantenere saldo il legame con la legalità, per educare i propri figli al rispetto delle Istituzioni e della Democrazia, e nonostante le ristrettezze sul lavoro, la crisi identitaria, e le bastonate che gli ultimi Governi hanno inferto alla Famiglia, che è il nucleo fondamentale per l’affermazione della Civiltà, nelle Genti e nei Popoli.

Mauro Grussu