Home / LE PROVINCE / Carbonia-Iglesias / Antonella Serrenti ha presentato Una giornata dall’aria antica a Iglesias

Antonella Serrenti ha presentato Una giornata dall’aria antica a Iglesias

Alla presenza degli allievi Carabinieri della caserma Trieste, Antonella Serrenti ha presentato giovedì 9 marzo Una giornata dall’aria antica, toccante testimonianza dell’attentato di Nāṣiriya del novembre 2003

serrenti
Antonella Serrenti (a sinistra) insieme a Eleonora Carta

L’austerità dell’Auditorium della caserma Trieste ha lasciato spazio, nella serata di giovedì, alla commozione e alla condivisione delle emozioni con la presentazione del libro di Antonella Serrenti Una giornata dall’aria antica (Graphe.it Edizioni). Introdotta da Eleonora Carta dell’Associazione culturale “ArgoNautilus”, l’autrice ha ricordato quel terribile 12 novembre 2003, quando un camion carico di esplosivo è saltato in aria davanti all’ingresso della base MSU italiana dei Carabinieri a Nāṣiriya, in Iraq, provocando 28 morti, tra cui 19 italiani.

Una giornata “dall’aria antica” perché la mattina di quel giorno Antonella Serrenti, che aveva il figlio di stanza a Nāṣiriya, sentendo alla radio la notizia dell’attentato si ritrovò sospesa tra incredulità e angoscia: “Era una giornata strana, sembrava che il tempo si fosse fermato, era come se mi trovassi in una vecchia cartolina.”

Solo molte ore più tardi Antonella Serrenti venne a sapere che il figlio stava bene, e lo rivide nel febbraio 2004 al suo ritorno dalla missione, anche se ciò non bastò a restituirle completamente la serenità.

Quando sai che tuo figlio ce l’ha fatta il sollievo c’è, però resta comunque un sollievo ʻcolpevoleʼ, perché quando incontri quelle madri che invece il figlio l’hanno perso non puoi non provare un senso di colpa.”

Da qui la scelta di Serrenti di aggiungere alla memoria autobiografica altri racconti, per un totale di sette, in cui l’autrice si immedesima in vissuti differenti dello stesso episodio, per dar voce anche a chi non è stato risparmiato dalla tragedia.

E per ricordare che i conflitti non si esauriscono sul campo, ma spietatamente coinvolgono e sconvolgono anche le esistenze di chi a essi è estraneo, che si tratti del congiunto di un soldato o del civile che nel territorio di guerra ci vive.

serrenti
Il Coro di Iglesias durante l’esibizione

La serata si è conclusa con l’esibizione del Coro di Iglesias, diretto dal maestro Paolo Autelitano, che ha cantato pezzi della tradizione sarda a tema, tra cui “Ninna nanna”, “Adios Nugoro amada” e “Non potho reposare”, ricevendo i calorosi applausi del pubblico.

La presentazione del libro Una giornata dall’aria antica rientra nella #FieraOFF della Fiera del Libro di Iglesias organizzata dall’Associazione culturale “ArgoNautilus”.

Sara Garau

Info su Sara Garau

Controlla Anche

Fondazione Sartiglia, Spettacoli di corte e feste popolari in Sardegna

Fondazione Sartiglia, Spettacoli di corte e feste popolari in Sardegna. “Spettacoli di corte e feste …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com